Truffa Bitcoin sul web oscuro durante un omicidio per un complotto per l’affitto

I pubblici ministeri accusano una donna del Nevada di aver pagato 5000 dollari a Bitcoin per l’omicidio del suo ex marito. Per assumere il sicario, la donna ha usato un oscuro mercato web dove i pagamenti Bitcoin sono stati accettati. Il mercato del dark web marketplace si è rivelato essere una truffa Bitcoin.

Dettagli del complotto „Assumi per l’omicidio

Secondo gli atti del tribunale, Kristy Lynn Felkins, una 35enne di Fallon, Nevada, ha pagato 5000 dollari in Bitcoin attraverso un finto mercato del dark web che è stato poi chiuso. Credeva di poter assumere un sicario attraverso il mercato per uccidere il suo ex marito che all’epoca viveva a Durham, North Carolina. Al momento in cui ha contattato il sito, viveva in Scotia, California.

Gli investigatori federali hanno arrestato Felkins quando hanno ricevuto una soffiata sul sito. Sono riusciti a rintracciare Felkins attraverso le sue transazioni Bitcoin. Hanno anche trovato messaggi incriminanti inviati attraverso il falso mercato del web scuro che l’ha incriminata.

Secondo i documenti del tribunale, il complotto per l’omicidio è iniziato nel 2016. Felkins si è messo in contatto con qualcuno sul sito tramite un browser web Tor. Il sito diceva a Felkins che se voleva mantenere private le sue transazioni, avrebbe dovuto riciclare il suo Bitcoin scambiandolo con vari venditori su LocalBitcoins.com, un mercato P2P.

Felkins procede con un complotto omicida nonostante i dubbi

I documenti del tribunale dimostrano che Fekins inizialmente diffidava del sito della truffa. A un certo punto ha persino chiesto se fossero dell’FBI. Felkins ha anche sottolineato che l’FBI poteva rintracciare le transazioni. Tuttavia, Felkins ha proseguito con le transazioni e ha inviato 12 BTC tra il 6 marzo 2016 e il 9 marzo, nel tentativo di far uccidere il suo ex marito fuori dal suo luogo di lavoro.

Felkins ha chiesto al sito di far sembrare l’omicidio una rapina andata male. Quando le è stato detto che le sarebbe costato 4.000 dollari in più, ha chiesto che si procedesse come previsto, dove il suo ex marito sarebbe stato ucciso.

Sul sito della truffa, Felkins ha affermato che lei voleva che l’uomo venisse ucciso per aver commesso un abuso mentale, fisico e sessuale. Sostiene che quando lei è scappata, lui le ha portato via i figli. Felkins ha anche affermato di minacciare il benessere fisico dei bambini. Inoltre, Felkins ha affermato di essere un serpente e un maestro manipolatore.

Truffa Bitcoin

Quando Felkins ha chiesto informazioni sull’andamento del complotto per l’omicidio, il cantiere le ha detto che non riuscivano a trovarlo sul suo posto di lavoro. Felkins chiese la prova che avevano visitato il suo posto di lavoro. Le è stata poi inviata una foto sfuggente scattata vicino al luogo. È diventato subito evidente che questo oscuro mercato del web stava attuando una truffa alla bitcoin.

Felkins ha smesso di comunicare con il sito nell’aprile del 2016. Solo nel 2019 le autorità sono venute a conoscenza del complotto dell’omicidio. Dopo le indagini, giovedì 24 settembre 2020 hanno incriminato Felkins.

La rete oscura è stata a lungo utilizzata per attività illegali. Tuttavia, le autorità hanno migliorato la loro capacità di rintracciare i criminali che usano il cripto, come dimostrato in questo caso. Queste capacità di rintracciamento miglioreranno nel tempo, il che renderà meno redditizio per i criminali l’uso del cripto.